• L'Episcopio di Sant'Andrea di Conza
  • Conza e Cairano visti da Sant'Andrea
  • Un'esplosione di fiori di melo
  • Nevicata del 19 gen 2021
  • Tramonto ... santandreano
  • Cairano sulla nebbia!
  • Arcobaleno
  • I monti del Cervialto innevati
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (1)
  • Il lago di Conza visto da Sant'Andrea
  • Veduta di Sant'Andrea di Conza verso ovest
  • Cairano ... tra le nuvole
  • I monti del Cervialto ... gelati
  • Veduta della zona monumentale
  • Panorama da ovest
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (2)
  • Sant'Andrea, Conza e il lago
  • Veduta da Cairano
  • L'Episcopio di Sant'Andrea di Conza

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

Riprendono gli incontri mensili di Catechesi dell'Arcivescovo Mons. Pasquale Cascio. Consulta il Calendario Eventi +++ Completato l'elenco delle classi della Scuola Elementare del 1954 +++ Pubblicato il nuovo numero de "il Seminario" +++ La Messa di Natale 2021 è ancora visibile su questa pagina +++ Vedi tutte le Poesie di Natale sotto la voce di menu "Attualità-Cultura-Poesie" +++ A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprire bocca e togliere ogni dubbio [O. Wilde] +++ Questo è il nuovo sito di Sant'Andrea di Conza. Altre interessanti pagine sono rimaste sul vecchio sito. +++ Non esitate a contattarci per ogni eventuale osservazione o suggerimento, utilizzando l'apposito modulo.

Il tempo sull'Italia

Poesie di Natale (5)

Ritrovato un fascicoletto di poesie composte, 30 anni fa, dagli alunni della Scuola Media M. Solimene che sono troppo belle per essere ignorate e che ci onoriamo di riportare su questo sito, pubblicandone una al giorno fino al Santo Natale.

Anno Scolastico 1991 - 1992

Scuola Media
Michele Solimene

di Sant'Andrea di Conza

POESIE DI NATALE

Composte dagli alunni della classe IA
Con la guida della Prof.ssa

Gerardina Zampella

Queste poesie sono state battute al computer da: Rosario Mastrodomenico

Poesia del giorno: Il presepe poverello - di Angela Miele e Roberta Cassese


Poesie di Natale - Copertina

IL PRESEPE POVERELLO

« Che bel presepe ho fatto per Natale,
ricco di luci, pastori, fili brillanti:
mi è costato davvero un capitale
ma non importa, di soldi ne ho ancora tanti.

Occupa il salone tutto intero
è veramente una cosa maestosa
tutto sembra perfettamente vero
tutto crea un'atmosfera meravigliosa.

I personaggi son tutti importanti
non vivono in tuguri ma in palazzi
di servi intorno ne hanno tanti
posseggono denaro, oro e arazzi.

Non ne parliamo, poi, della capanna
l‘ho costruita d'ottone e fili d'oro
con uno striscione su cui c'è scritto "Osanna"
è di grand’arte un magnifico tesoro ».

« Ma non farmi rider! Sai che ti dico?
Gesù era, come me, un poverello
non un Signore aveva per amico
ma preferiva un umile pastorello.

Hai sbagliato tutto, amica mia!
La tua richezza proprio non s’addice;
in una stalla partorì Maria
eppur del Redentor era felice.

Il presepe va fatto con amore
con cose semplici e tanta umiltà,
per ricordare la nascita del Signore
che diede al mondo gran felicità.

Il mio presepe è fatto di carta di giornali,
di cartapesta son fatti i miei pastori
di vellutino ho fatto angeli e ali
e le montagne son dei capolavori.

Con carta azzurra ho costruito il cielo
con dell'argilla il bue e l'asinello;
ho messo anche un pezzo di velo
per riparar dal freddo il Bambinello ».

Spero che abbiate capito la morale:
dovrebbe migliorare la società.
Questo è il significato del Natale,
non è nella ricchezza la vera felicità.

MIELE ANGELA, CASSESE ROBERTA


Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Suggerimenti

Galleria Bellini

Visite

Detti e proverbi

Tempo

´Ng'è ttiembö e ttossë (C'è molto da aspettare)

Il tempo a ...

Soprannomi

Carmullénghe

Origine: dal cognome; persona: ? ?; note: probab. Camerlingo; sugger: Fedele Giorgio

Tipicità

I luoghi

Contattaci

Non esitare a contattarci utilizzando lo specifico modulo contatti.

space

space


Scopo del sito

Queste pagine vorrebbero innanzitutto far conoscere Sant'Andrea di Conza ai "naviganti" del Web ma soprattutto riavvicinare tutti i Santandreani sparsi per il mondo, magari per sollecitare i residenti al rispetto della "sua" identità. Sono graditi suggerimenti e commenti.

(Rosario Cignarella)
Prima pubblicazione: 19 febbraio 1999