• L'Episcopio di Sant'Andrea di Conza
  • Conza e Cairano visti da Sant'Andrea
  • Un'esplosione di fiori di melo
  • Nevicata del 19 gen 2021
  • Tramonto ... santandreano
  • Cairano sulla nebbia!
  • Arcobaleno
  • I monti del Cervialto innevati
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (1)
  • Il lago di Conza visto da Sant'Andrea
  • Veduta di Sant'Andrea di Conza verso ovest
  • Cairano ... tra le nuvole
  • I monti del Cervialto ... gelati
  • Veduta della zona monumentale
  • Panorama da ovest
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (2)
  • Sant'Andrea, Conza e il lago
  • Veduta da Cairano
  • L'Episcopio di Sant'Andrea di Conza

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18

+++ Un grande abbraccio al nostro padre spirituale che ci ha lasciati ma che sarà sempre con noi. Ciao Don Donato +++ Consulta il Calendario eventi

Una volpe sotto casa

Una volpe sotto casa

Clicca per ingrandire)

Poesie di Natale (8)

Ritrovato un fascicoletto di poesie composte, 30 anni fa, dagli alunni della Scuola Media M. Solimene che sono troppo belle per essere ignorate e che ci onoriamo di riportare su questo sito, pubblicandone una al giorno fino al Santo Natale.

Anno Scolastico 1991 - 1992

Scuola Media
Michele Solimene

di Sant'Andrea di Conza

POESIE DI NATALE

Composte dagli alunni della classe IA
Con la guida della Prof.ssa

Gerardina Zampella

Queste poesie sono state battute al computer da: Rosario Mastrodomenico

Poesia del giorno: Il giorno di Natale - di Giuseppe Tarullo


Poesie di Natale - Copertina

IL GIORNO DI NATALE

Un ragazzo solo per la strada va
e ogni tanto si ferma qua e là
non ha nessuno al mondo; è un poveretto
porta sulle spalle un piccolo zainetto.

Una notte per sua fortuna
viene guidato dal lume della luna
in un paese pieno di luce e gente
che festeggia il Natale allegramente.

Si sente spaesato, non sa che fare
sa che nessuno lo vorrà aiutare.
Nessuno mai gli ha dato ascolto
e in nessun luogo è stato accolto,

Non sa che il Natale è la festa del Signore
e la gente dimostra più carità e amore.
Infatti dalla finestra di una casa bella
si sente chiamare da una vecchierella.

È sola anche lei, afflitta e sconsolata,
perché tutti l’hanno abbandonata.
Dice al bambin: « Sali a casa mia,
facciamoci un po’ di compagnia.

Vieni a scaldarti al mio focolare.
Da oggi vagabondo più non sarai,
Da ora non soffrirai più,
ti manda a me il Bambin Gesù ».

TARULLO GIUSEPPE


Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Suggerimenti

Galleria Bellini

Visite

Detti e proverbi

Terra

Nun g'è nu parmö dë terra nettä (Non ti puoi fidare di nessuno)

Il tempo a ...

Soprannomi

Pennacchje

Origine: ?; persona: ? ?; note: ?; sugger: Fedele Giorgio

Tipicità

I luoghi

Contattaci

Non esitare a contattarci utilizzando lo specifico modulo contatti.

space

space


Scopo del sito

Queste pagine vorrebbero innanzitutto far conoscere Sant'Andrea di Conza ai "naviganti" del Web ma soprattutto riavvicinare tutti i Santandreani sparsi per il mondo, magari per sollecitare i residenti al rispetto della "sua" identità. Sono graditi suggerimenti e commenti.

(Rosario Cignarella)
Prima pubblicazione: 19 febbraio 1999


We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.