• Arcobaleno
  • I monti del Cervialto innevati
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (1)
  • Conza e Cairano visti da Sant'Andrea
  • Il lago di Conza visto da Sant'Andrea
  • Veduta di Sant'Andrea di Conza verso ovest
  • Veduta della zona monumentale
  • Panorama da ovest
  • Tramonto a Sant'Andrea di Conza (2)
  • Arcobaleno

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9

Questo sito è in allestimento. Mentre lavoriamo per completarlo, puoi vedere il vecchio sito.

Fotonotizia

Festa della Repubblica 2 giugno 2020

Cerca nel sito

Il campanile della Chiesa Madre

Il Campanile della Chiesa Madre
Il Campanile della Chiesa Madre

Sopravvissuto agli eventi sismici del 23 novembre 1980, è stato consolidato e riportato alla piena funzionalità: l'originale e magnifico suono delle campane ha ripreso a diffondersi imponente.
La Chiesa Madre, alla quale è annesso, è stata pressochè ricostruita ex-novo ma con un intervento che ne ha stravolto l'impianto originario (è stato successivamente realizzato un intervento di risistemazione della copertura e dell'abside).

"L'impianto originario della navata centrale probabilmente risaliva al XIII sec. mentre alla metà del XIX risalivano i due cappelloni dedicati a S. Andrea e S. Emidio.
L'Arcivescovo Giuseppe Nicolai nel XVIII sec. dotò la chiesa di preziosi arredi tra i quali l'importante cantoria, organo in legno intagliato con al centro lo stemma episcopale oggi completamente perduto a causa degli ultimi eventi sismici.
Il sacro edificio fu già danneggiato con il terremoto del 7 giugno 1910 e restaurato per interessamento dell'arciprete Michele Giorgio.

La chiesa, in pianta, appariva, prima del terremoto che ha causato danni ingenti distruggendo totalmente la navata centrale e quella laterale destra, come una grossa aula rettangolare ripartita in tre navate con ai lati i corpi quadrati dei due simmetrici cappelloni coperti da una cupola a base circolare.
Le navate erano scandite da quattro arcate a tutto sesto sorrette da pilastri a pianta rettangolare.
L'edificio si concludeva con un abside rettangolare."(1)


(1) Da: "Gabriele Giorgio, S. ANDREA DI CONZA fatti, immagini e documenti di ieri e di oggi", (numero monografico di Civiltà Altirpina, supplemento al fasc. 1, Gen-Giu 1993).


Galleria Bellini

Detti e proverbi

Volë tuzzà l'uovö a ccù lu magliö (Vuole battere l'uovo col maglio, usare mezzi spropositati e quindi dannosi)

Casa (uovo)

Il tempo a ...

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Soprannomi

(Origine: ?; persona: ? ?; note: ?; sugger: Fedele Giorgio)

Musulline

Tipicità

I luoghi

Contattaci

Non esitare a contattarci utilizzando lo specifico modulo contatti.

space

space


Scopo del sito

Queste pagine vorrebbero innanzitutto far conoscere Sant'Andrea di Conza ai "naviganti" del Web ma soprattutto riavvicinare tutti i Santandreani sparsi per il mondo, magari per sollecitare i residenti al rispetto della "sua" identità. Sono graditi suggerimenti e commenti.

(Rosario Cignarella)
Prima pubblicazione: 19 febbraio 1999


© 2020 Sant'Andrea di Conza sul web. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper. Modificato da Roscig